Gelato dove vuoi, come vuoi.

disciplina pensiero

Guarda “Egregio chef Borghese, il lavoro si paga!” su YouTube

La mia personalissima riflessione sul passaggio generazionale nel campo di ristorazione. Premetto,che nel articolo del A.Borghese non si discuteva sul retribuzione del personale. Si trattava di predisposizione delle nuove generazioni fare sacrifici nel momento giusto in posto giusto,con quello che hai, mettendo sotto riflettori la propria esperienza.

Invece focus della discussione stato spostato sui soldi. Guardando da quel punto di vista, bisognerebbe separare gli obiettivi. C’è chi viene guadagnare,alla fine deve dare risultato moltiplicato x tempo. Invece chi viene imparare, dovrebbe pagare. La conoscenza e un prodotto, ha suo costo.

Dopo 12 anni in campo di ristorazione, oggi ho staccato, visto che la situazione sta peggiorando.Ho preso un anno sabbatico proprio per motivo di capire come gestire la situazione attuale.Perche chi ha business,cerca possibilità di crescita e sviluppo. Gestire personale e una categoria a parte. La mia esperienza mi ha fatto vedere la differenza disciplinare in base dei obiettivi. Non parlo di disciplina militare ma di regole,abitudini e predisposizione di un individuo mettere tutto in campo per arrivare l’obiettivo. Però c’è una particolarità. I ragazzi hanno imparato sognare(#masterchef in aiuto) senza capire che per arrivare a realizzare non basta fantasticare,e non basta provare. Bisogno riuscire. Perche se no, non siamo competitivi. Che significa 0 sopravvivenza,0 crescita.Tutto il resto – noia.

Ecco perché succede di spostare il focus dal raggiungimento di obiettivo sui soldi. Senza sapere che i soldi solo un strumento, che ti serve per raggiungere tuoi obiettivi. Trasformarsi e diventare migliore di te stesso di ieri, assicurando crescita per te, prestigio per ristorante…

Quando parlo con i ragazzi osservo i loro pensieri, spesso fasulli, con prevalenza di prepotenza,accecati dal successo,che forse non vedranno mai. Si mettono in gioco con la voglia di un bradipo in coma.

I ragazzi talentuosi ci sono,e anche ambiziosi. Ma ciò che manca e saper lavorare su di sé stessi. Come si arriva al Olimpiadi. Se non sei motivato da solo,non passi.Se non dai risultati, non ci arrivi.

La vera problema in questione sono nuovi sfide da affrontare. Nessuno avanza da solo.

Basta guardare come si evolve il mondo. America ormai colonizzata dalle catene strutturate,dove essere umano non conta,d’altronde come anche il cibo.

Italia poteva fare differenza in questo campo, con la biodiversità e slowfood tipico ed unico.Manca la qualita del uomo,la cultura che fa differenza nel mondo moderno.

Per esempio un paese come Japone. Non ha le risorse naturali.Ma la sua gente ha la cultura, che fa questo paese uno dei più sviluppati ed indipendenti. Nessuno si permette fare bisogno per strada, oppure danneggiare un bene comune. Potrei continuare, ma ciò che conta ,educazione da prima infanzia, che poi rimane come abitudine per tutta la vita.

Nel sviluppo di intelligenza artificiale, non dobbiamo contrastare, con reddito di cittadinanza che permette inadeguatezza, abbandono e parassitismo. Sviluppo di skills in abbinamenti con uso di software o altri aggeggi(mi piace usare questa parola ➕ che gadget e fa divertire)

In somma,se non da ragazzi,quando sviluppano le loro abilità riuscendo. E poi che cosa e questa mania, fare banconista o cameriere da 2 soldi,per mantenere gli studi. Suppongoche lavoro per 2 soldi già intende di lavorare male.

Perciò, o lavori bene e pretendi soldi,e devi avere la capacità di difendere i propri diritti, o fuori. Ma non lamentatevi, che non vi pagano.Perche più spesso vedo dei dipendenti che ricattano il ristoratore in piena stagione.

Quelli piccoli cose parlano di cultura,che spesso manca nella comunicazione aperta e trasparente.

In primis parlo di me. Sara mentalità straniera, sara il tempo difficile ma chi cerca soluzioni-trova, chi si lamenta – solo scuse a posto dei risultati.Abbiamo tempi imprevedibili,con cambiamenti mai visti prima, che pretendono azioni di responsabilità enormi, che poi non sono paragonabili alle responsabilità di un dipendente, che alla fine responsabilità non porta. Qualsiasi errore di un dipendente per me e un investimento.Che vuole dire, io investo e poi non riesco usare questo investimento. Allora più logico investire in cio che rende.Nessuno apre attivita solo per il bene comune. Siamo seri.

Perche vede, se io professionista,e non mi pagano, sicuramente trovo posto dove mi pagano come dico io. Ma se io mi lamento significa che non sono professionista e non sono capace di dare risultato.

Ogni parola ha valore. Accetto le critiche purché siano costruttivi.Portate rispetto e sarete rispettati. IRIS.

Il giardino di Iris

Ciao. Sono Iris Russa di origini, italiana x vocazione, pasticcera x passione, sportiva e competitiva x natura. Sono imprenditore, formatore e gestisco la mia gelateria- unica al mondo dove il gelato di origine italiana fatto con metodo criogenico, cio è con una parte di aria che respiriamo N2. Il modo piu ecologico ed economico per fare il gelato . Tutto cio che gira attorno di gelato e abbinamenti che ti fa stare bene, stare in buona compania senza preoccupazioni di prendere le fregature, e se vuoi imparare come fare- ti insegno.

Potrebbe anche interessarti...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: