Non arrenderti mai.Non arrenderti mai. Mai,mai,mai:in niente, grande o piccolo, importante insignificante.

Winston Churchill.

E passato un anno, un, facking, anno. Da quel punto di non ritorno. Sembrava un apocalisse, crollato il mondo. In vero senso della parola. E nessuno era pronto.

Al improvviso, tutti punti di riferimento che c’erano prima, hanno smesso di esistere. Una storia surreale di silenzi e caos. Quando mi hanno fatto chiudere il negozio con le forze del ordine. DPCM come coriandoli al carnevale. Non parliamo di mascherine, che sembra un intimo a rovescio. E nessuno sa quando finirà, ma in tanti erano sicuri che #tuttoandrabene

Cosa fare? Change.

A dire la verità il cambiamento avviene pian piano, indolore, quasi senza accorgersi. Invece questo stato troppo violento, ha costretto di cambiare paradigma e comportamenti di tutti.

Ma chi, come me, ha brutto carattere, e consapevole di essere conseguenza dei propri azioni e non la vittima di situazioni che nessuno controlla, sa – tutto succede per migliorare. Le prove nella vita servono per fortificare.

Certe tempeste arrivano per pulire la strada. Ma devi avere questa strada. Chi non avuto obbiettivi nella vita, non aveva niente da perdere. Non aveva bisogno di lottare e ne di costruire.

Certe persone hanno inserto, chip o fattore di crescita. Si può cadere, poi ti rialzi e così di continuo, alti e bassi. Per non rimpiangere il passato. Ieri non conta, idei non contano. Conta esecutive, realizzare.

Alzi la mano ✋ in quanti di noi ristori,artigiani hanno avuto problemi con la liquidità a pagare i stipendi ai dipendenti e collaboratori? Non ero unica. Ma avere i piani di riserva ti può salvare la vita. Avere i dipendenti che capiscono certe situazioni può salvare azienda. Non ero così fortunata.

Lo capisco che ogni uno di noi ha la famiglia, i figli da mantenere. Io in questo preciso momento marzo-aprile dovevo affrontare trapianto di midollo osseo di mio marito con trasferimento a Milano.Con una buona organizzazione si può fare tutto e risolvere qualsiasi problema. E tutto si risolve con dialogo. Ma non riesco a comprendere come possibile che stessi dipendenti in quali investito il mio tempo e denaro, insegnando il mestiere e pagando stipendi in mesi dove non si guadagna(gelateria) mi venivano in negozio a urlare.

Le situazione critiche fanno uscire la vera natura umana. Ce la gente che problemi risolve, e ce quelli che creano questi problemi. Giustamente chi non sa risolvere i problemi e a controllarsi non può lavorare al contatto con la gente. E poi non mi dite che sono obbligata a tenere le iene in casa. Ma non esiste.

La vita ti mette in prova di continuo. O con la pandemia, o con la malattia. Semplicemente vanno affrontate.

Lo so che per diventare migliore, bisogno lavorare con i migliori e più forti.Si sa che Ho un brutto carattere. Odio lavorare con la gente che si lamenta, non affrontano i problemi, acusano tutto il mondo, strillano come i bambini capricciosi (anche se hanno superato 30) che ha sempre scuse a posto dei risultati.

Si proclamano professionisti e poi aspettano che io devo dire i passi da fare.

Sinceramente – non posso più.

Purtroppo in tutto il mondo, non solo in Italia, tanti “professionisti” non vogliono crescere, cercano posto fisso, piccolo -ma fisso. Ma va.

…passato un anno, un, fucking,anno.

Io ci sono. E non per combattere, ma per creare. Creare un mondo per tutti amanti di buon gelato, il gelato che non appiccica, fatto in modo semplice ed ecologico, per continuare una buona tradizione italiana.

Pubblicato da Il giardino di Iris

Ciao. Sono Iris Russa di origini, italiana x vocazione, pasticcera x passione, sportiva e competitiva x natura. Sono imprenditore, formatore e gestisco la mia gelateria- unica al mondo dove il gelato di origine italiana fatto con metodo criogenico, cio è con una parte di aria che respiriamo N2. Il modo piu ecologico ed economico per fare il gelato . Tutto cio che gira attorno di gelato e abbinamenti che ti fa stare bene, stare in buona compania senza preoccupazioni di prendere le fregature, e se vuoi imparare come fare- ti insegno.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: